• 10 città catalane che vale la pena visitare

Non solo Barcellona, è proprio il caso di dirlo! La Catalunya è un territorio ricco di sorprese in cui basta viaggiare on the road per scoprire tante sfumature di vacanze ed esperienze diverse. Oltre all’impareggiabile natura che si snoda tra il Mar Mediterraneo e i Pirenei, puoi conoscere da vicino la regione attraverso una visita alle sue città. Ed ecco quindi per te la nostra selezione di 10 città catalane che vale la pena visitare!

Barcellona

Forse è già stato detto su tutto sulla capitale della Catalunya: vivace, intensa, ricca di storia, cultura e arte modernista. Ti diamo un consiglio: visita la città con occhi curiosi e lasciati trasportare dall’energia dei suoi abitanti. E soprattutto, non avere paura di allontanarti dalle rotte turistiche più famose! È proprio attraverso gli itinerari più insoliti che troverai la vera anima di Barcellona.

Da non perdere: i migliori punti panoramici di Barcellona e le sue prelibate pasticcerie storiche!

Sitges

Rimaniamo in provincia di Barcellona, anzi a soli 10 chilometri, ma spostiamoci più a sud. Lungo la costa, comodamente collegata dalla rete ferroviaria, trovi l’incantevole Sitges. La sua chiesa è l’inconfondibile simbolo del profilo costiero: tra mare e storia, la città di Sitges è celebre per offrire esperienze libere e non convenzionali.

Da non perdere: il Carnevale di Sitges e il suo piatto tipico annoverato tra le specialità catalane che forse non conosci. Stiamo parlando dello Xató, un’insalata a base di baccalà dissalato, acciughe, tonno, olive e scarola e una salsa di accompagnamento da leccarsi i baffi!

Girona

Guardiamo a nord, in Costa Brava e precisamente al suo capoluogo: Girona! La città si trova in una posizione strategica che l’ha resa facile preda di tante popolazioni: oggi puoi quindi scoprire tanti quartieri multiculturali. Non solo: si trova alla confluenza di 4 fiumi Onyar, Güell, Galligants e Ter.

Da non perdere: tocca il portafortuna della città, la Lleona. Si tratta di una statua raffigurante una leonessa che troneggia su una colonna, nel quartiere del Barri Vell. Una visita alla cattedrale con la sua imponente scalinata: sapevi che proprio qui sono state girate le scene del King’s Landing della serie tv Game of Thrones?

Figueres

In Costa Brava si trova anche la graziosa Figueres, città natale di Salvador Dalí. A circa 15 chilometri dal mare, ai piedi dei Pirenei e all’interno della zona enoturistica dell’Empordà, Figueres è una meta ideale per trascorrere una giornata decisamente originale. Merito innanzitutto del Teatro-Museo Dalí, tempio del Surrealismo concepito e realizzato dall’artista stesso. Ma in città trovi anche il Museo del Giocattolo e quello della tecnologia. Da non perdere: una visita al Castello di Sant Ferran, la fortezza moderna più grande d’Europa.

Roses

Da Figueres puoi imboccare la ciclovia di 22 chilometri facile e senza dislivelli importanti, che ti porterà a Roses, piccola città della Costa Brava che un tempo fu un’antica colonia greca. Siamo in una zona dove la natura è la vera protagonista, tra i parchi naturali di Aiguamolls e Cap de Creus. Puoi fare un tuffo in mare, dedicarti agli sport nautici oppure intraprendere trekking con panorami mozzafiato.

Da non perdere: la Ciutadella di Roses, l’antica cittadella dichiarata complesso storico-artistico da tutelare. Si tratta infatti di una struttura difensiva risalente all’epoca rinascimentale in riva al Mar Mediterraneo.

Lleida

Spostiamoci nell’entroterra catalano per parlare della città di Lleida, capoluogo della regione Terres de Lleida. Situata lungo le rive del fiume Segre, la città è tranquilla ma al tempo stesso ricca di storia e cultura da conoscere attraverso lunghe passeggiate. Lleida vanta ben due cattedrali: la più antica, Seu Vella e la più recente in stile neoclassico, Seu Nova.

Da non perdere: i resti della Suda, l’antico castello che durante il dominio arabo era il simbolo della strenua difesa dagli attacchi dei popoli stranieri. E il piatto tipico della città: “cargols a la llauna”, ovvero le lumache!

Vielha

A proposito di entroterra, nell’approfondimento sulle 10 città catalane da non perdere non potevamo non citare la capitale della Val d’Aran: Vielha. Siamo nel cuore dei Pirenei, circondati da vette che superano i 2000 metri di altezza – come il Pico de Aneto, la montagna più alta di tutti i Pirenei con i suoi 3404 metri. Vielha, città di origine romana,

si trova vicino al confine con la Francia con cui condivide la Garonna. Il fiume inizia a scorrere proprio in questa valle, per poi sboccare in mare a Bordeaux.

Da non perdere: le chiese e gli edifici romanici tipici del territorio della Val d’Aran e gli splendidi trekking segnalati che si diramano nei Pirenei.

Tarragona

Ritorniamo verso il mare? L’ultimo capoluogo catalano di provincia che ti consigliamo è Tarragona, città in cui si respira la storia romana. Il foro, il teatro e l’anfiteatro sulle rive del Mar Mediterraneo sono alcuni degli edifici di origine romana che puoi visitare a Tarragona, un tempo “Tarraco”. Tarragona è anche la capitale della Costa Daurada, ovvero costa dorata. Qui potrai passeggiare sulle spiagge ampie di sabbia fine ma anche seguire i Camí de Ronda e scoprire calette selvagge.

Da non perdere: la Seu, la cattedrale con i suoi chiostri e il quartiere dei pescatori, El Serrallo!

Reus

Se hai deciso di seguire il nostro itinerario di Tarragona e dintorni in 3 giorni, allora farai tappa a Reus, elegante città in cui il Modernismo si sposa con il…vermut! Reus è la città natale di Antoni Gaudí e in Plaça Mercadal puoi visitare il Gaudí Centre, un museo interamente dedicato all’artista. Sempre nella centralissima piazza merita una visita Casa Navàs, gioiello modernista progettato dall’architetto Lluís Domènech i Montaner.

Da non perdere: l’Institut Pere Mata, ad opera di Montaner, istituto psichiatrico in cui oggi puoi visitare uno dei padiglioni aperti al pubblico. E naturalmente il vermut, vera specialità di Reus da gustare all’ora di pranzo con patates i olives.

Amposta

Concludiamo il nostro viaggio alla scoperta delle città catalane spostandoci nella regione del Delta del Fiume Ebro. Siamo nell’estremo sud della Costa Daurada, nel territorio dove l’Ebro si getta nel Mar Mediterraneo. Nella città di Amposta la storia medievale si intreccia magnificamente con l’architettura modernista. Non dimenticare di visitare il Parco Naturale del Delta: dal porto fluviale di Amposta partono escursioni in barca lungo il fiume, alla scoperta di questa riserva naturale di inestimabile valore.

Da non perdere: Casa Fàbregues, Casa Morales e Casa Macià, affascinanti palazzi modernisti. E il ponte sospeso sull’Ebro costruito nel 1919.

Visiterai una delle 10 città? Condividi con noi la tua esperienza sui social! @catalunyaexperience_it

@Toni Vilches
@ugofonolla
© Copyright 2024 | Ente ufficiale del Turismo della Catalunya | P.Iva: ES S0800470G | Credits