• Setmana Santa catalana: feste e tradizioni al tempo della Pasqua

Vivere le tradizioni locali insieme agli abitanti del luogo è il modo più autentico per conoscere un territorio, lontano dalle cosiddette “trappole per turisti” o attrazioni mainstream. Per immergerti nelle tradizioni catalane, il periodo pasquale è uno dei momenti migliori: in Catalunya la religione cattolica ha infatti radici profonde ed è per questo motivo che le celebrazioni della Pasqua sono così sentite. Non farti però ingannare dalle possibili similitudini con le tradizioni italiane: nella regione catalana hanno luogo eventi unici e in parte sorprendenti, ma soprattutto che vengono tramandati ininterrottamente da centinaia di anni. Dalla Via Crucis “vivente” di Sant Hilari Sacalm alla processione del Sant Enterrament a Tarragona, ecco i momenti iconici da vivere nella “Setmana Santa” (Settimana Santa).

La Danza della Morte a Verges

A Verges, in Costa Brava, va in scena la Passiò de Verges, la processione del Giovedì Santo: si tratta di una delle tradizioni più antiche della Catalunya. Secondo alcuni studiosi, la prima edizione fu organizzata addirittura nel 1347!
La processione inizia a Plaça Major e attraversa gli angoli più caratteristici del centro storico. Ma è la Dansa de la mort – “Danza della morte” – il vero cuore della cerimonia. Cinque maschere che raffigurano cinque scheletri eseguono una danza tradizionale, mostrando oggetti simbolici che ricordano il destino inesorabile dell’umanità, tra cui una falce, un piatto di cenere, un orologio senza lancette

La Via Crucis vivente di Sant Hilari Sacalm

A circa 40 minuti da Girona, nel cuore dei Pirenei, sorge il paesino di Sant Hilari Sacalm: qui vivono solamente 5000 abitanti, ma le esperienze da vivere sono molteplici! Dagli itinerari in bicicletta alle escursioni lungo i Pirenei, senza ovviamente dimenticare fiere e tradizioni. Proprio durante la Settimana Santa ha luogo uno degli eventi più pittoreschi: la Via Crucis vivente. La cerimonia si svolge da oltre 300 anni e si tramanda di generazione in generazione. Nella sera del Venerdì Santo una lunga processione a lume di candela attraversa undici stazioni che rappresentano il viaggio di Gesù fino alla crocefissione.
L’evento non si limita alla processione, ma comprende anche altre iniziative come contest fotografici sui social, feste, dj set, e la possibilità di visitare il Museo temporaneo dedicato alla Via Crucis vivente allestito in paese

La processione del Sant Enterrament a Tarragona

Dalla Costa Brava ci spostiamo in Costa Daurada, più precisamente a Tarragona. Qui il Venerdì Santo viene organizzata la processione del “Sant Enterrament” che attraversa il centro storico della città in circa sei ore. L’evento segue un preciso protocollo che risale al 1860 e vede l’intervento di undici confraternite e corporazioni che accompagnano i diciannove misteri della Processione.

A teatro con La Passió d’Esparreguera

La Passione di Esparreguera è un evento diverso rispetto a quelli di cui abbiamo parlato nei paragrafi precedenti. Viene infatti organizzata nel Teatro Cittadino dall’inizio della Quaresima fino alla prima settimana di maggio – tutte le domeniche e giorni festivi. Lo spettacolo viene tramandato di generazione in generazione: pensa che a volte alcuni abitanti iniziano la loro “carriera” da bambini come comparse e poi in età adulta recitano in ruoli più rilevanti. L’incredibile spettacolo, che coinvolge oltre 1000 persone, viene organizzato nel comune di Esparreguera, a circa 45 minuti da Barcellona. Perfetto per una gita in giornata dalla città! E se hai bisogno di altre ispirazioni, leggi questo approfondimento.

Palmes i Palmons: cosa succede alla Domenica delle Palme

Se ti trovi a Barcellona nella settimana che precede la domenica delle Palme, potresti notare bancarelle che propongono foglie di palma intrecciate e particolarmente elaborate. Si tratta delle tradizionali Palmes i Palmons, che padrini e madrine regalano ai loro figliocci proprio la domenica delle Palme. Le “palmes” sono semplici e più grandi, realizzate a partire da un’unica foglia di palma. I “palmons” prevedono invece una tecnica più sopraffina, con un intreccio che ricorda il vimini. Al termine della Messa, palmes e palmons vengono benedetti ed è consuetudine appenderli sul balcone di casa come porta fortuna per tutto l’anno.

Conoscevi queste tradizioni pasquali catalane?

Setmana santa La Passio d'Esparreguera Oriol Llauradó
Carnevale Carnevale in Catalunya: 3 feste storiche da non perdere Catalunya
Una veduta di Sant Salvador
X