• Alla scoperta delle leggende di Viladrau con la bici elettrica

    Un delizioso villaggio con 200 fonti d’acqua nei dintorni immerse in grandi castagneti

Viladrau è un piccolo comune della Catalogna, uno di quei paesi tranquilli con la piazza nel centro, in cui si svolge la vita della comunità, e le strette strade che si snodano tra le case. Tuttavia, ciò che è già bello raggiunge un fascino difficile da descrivere se decidi di visitare Viladrau con la bici elettrica.

La piazza di Viladrau

Un po’ di storia

Viladrau rappresenta un importantissimo centro per la popolazione della Catalogna a causa della vendita di acqua. Nei suoi dintorni sono presenti ben 200 fonti che permettono di imbottigliare e vendere un’acqua molto rinomata.

Il castagno secolare di Viladrau

La seconda particolarità per cui la zona è conosciuta, invece, è la grande concentrazione di piante di castagno che danno vita ad una grandissima produzione di castagne. Pensa che l’albero più antico che si trova in questi boschi ha 700 anni. Il paese è rinomato per la festa annuale di fine ottobre, in cui vengono cucinati e venduti cibi solo ed esclusivamente a base di castagne.

Il centro di Viladrau si popola in particolar modo in estate perché tante persone hanno la casa a Barcellona ma preferiscono trascorrere i mesi più caldi dell’anno in questa zona fresca e tranquilla.

La più grande leggenda di Viladrau

Attorno al paese di Viladrau circolano tantissime leggende, ma quella principale parla del bandito più famoso della Catalogna che proprio qui aveva la sua casa: Joan Sala i Ferrer, noto come Serrallonga.

Antico ponte tra i boschi di Viladrau

La fattoria fortificata all’interno della quale ha ricavato la sua casa pare abbia addirittura mille anni e si trova in una zona abbastanza distante dal centro abitato. Le leggende non sono solamente legate alla presenza della casa, ma continuano all’interno dei boschi che abbiamo visitato in un modo del tutto insolito: con la bici elettrica.

Visitare Viladrau e dintorni con la bici elettrica

La bici elettrica di montagna è un’esperienza assolutamente da provare ed è uno dei modi più pratici ed affascinanti per visitare l’ampio bosco attorno al centro.

Per prendere confidenza con il mezzo, abbiamo prima fatto un giro per la piazza e per le vie del paese, per poi lanciarci all’interno del bosco. Qui è presente un sentiero tracciato, ma il terreno è sconnesso, ci sono molte salite e discese che sarebbe impossibile affrontare con una normale bicicletta.

Le fonti d'acqua di Viladrau

Grazie all’aiuto che ci ha dato nella pedalata la bici elettrica, siamo riusciti ad affrontare anche salite molto ripide senza fare il minimo sforzo.

Ma torniamo a noi, tutto il bosco è estremamente interessante perché vieni risucchiato all’interno di questa cornice verde in cui ti capita raramente di incontrare altre persone. Per gli amanti della natura è un’esperienza imperdibile. È possibile ammirare le piante di castagno e anche un albero molto particolare legato alla storia del bandito.

La leggenda narra che, un giorno, Joan Sala stava risalendo la montagna con un amico cercando la Riera Major, il fiume più grande all’interno del quale confluiscono tutti gli altri fiumi della zona. Ad un certo punto, l’amico precipitò in un buco e morì, senza che nessuno sapesse con sicurezza cosa fosse successo. Si dice che l’anima di coloro che muoiono in circostanze poco chiare finisca per entrare all’interno di un elemento naturale. Lungo il percorso, ad un certo punto, ti imbatterai in un albero che, osservato di profilo, ti mostrerà due volti. Uno è quello del bandito e l’altro è quello del suo amico.

Buona ricerca!

Cosa vedere in catalogna in 5 giorni: Pla de la Calma
Snorkeling alle Isole Medes
Escursione nel Pla de la Calma
Birdwatching Parco Aiguamolls de l’Empordà
Scoprire la Vall de Núria
X