Una vacanza a Barcellona non è solo mare e cultura: a pochi passi dalla città, infatti, c’è un territorio tutto da scoprire attraverso emozionanti percorsi di trekking, Montserrat.

Montserrat è la montagna più simbolica della Catalunya, un paesaggio naturale davvero impressionante che lascia a bocca aperta: organizzare un’escursione su questa cima è un’esperienza indimenticabile, ad appena un’ora da Barcellona.

Montserrat, la montagna magica

Montserrat è una montagna unica al mondo a soli 50 km da Barcellona. La sua particolarità è la sua forma: un insieme di bizzarre formazioni rocciose dall’aspetto liscio e levigato che fanno pensare ad animali e altre creature, a guardare bene. Montserrat significa “monte seghettato”, a ricordare la forma dentellata della montagna formatasi in seguito dell’erosione continua di vento e pioggia che ha dato vita a queste singolari forme. In origine queste rocce sedimentarie si trovavano sotto il mare, emerse a causa di violenti sconvolgimenti geologici.

Non si tratta di una montagna particolarmente alta: la vetta maggiore supera di poco i 1.200 metri, ma la vista da quassù (precisamente da Sant Jeroni), è ugualmente impressionante tanto più nelle giornate limpide, da cui si riescono a vedere le isole Baleari.

Per la sua unicità, così come per la ricca varietà di flora e fauna presente, la montagna di Montserrat è stata dichiarata parco naturale nel 1987: un modo per proteggere questo prezioso patrimonio naturale.

Sergi Boixader © ACT

Montserrat: tanti trekking, un’unica emozione

Da Barcellona, puoi scegliere di organizzare un’escursione di mezza giornata o di una giornata intera scegliendo tra i percorsi che si snodano nei dintorni di Montserrat, ognuno con differenti livelli di difficoltà.

  • Trekking ad anello da Sant Joan a Sant Jeroni
    Si tratta dell’escursione più lunga e impegnativa dell’area di Montserrat, anche se non particolarmente difficile. Lungo 7,5 km, questo trekking ti permette di raggiungere il punto più alto della montagna di Montserrat e ammirare i punti di maggior interesse naturale del parco: dai suoi 1236 mt, infatti, la vista si estende fino alla costa mediterranea e a Barcellona e persino, in una giornata limpida, l’isola di Maiorca.
    Il punto di partenza di questo percorso è la funicolare che parte dal monastero di Montserrat verso Sant Joan e arriva fino a Pla de les Taràntules, da cui parte l’attacco del sentiero circolare.
    Durata del percorso: circa 3 ore tra andata e ritorno
  • Escursione dal monastero di Santa Maria alla Santa Cova
    Questa facile escursione porta ad un luogo di pellegrinaggio molto importante, la Cappella della Santa Cova, tanto da essere diventata una delle escursioni più popolari di Montserrat. Conduce infatti al sito di pellegrinaggio dove si dice che ci sia stata un’apparizione della vergine Maria.
    Lunga circa 2,7 km, con un piccolo dislivello di 120 m, è una passeggiata molto facile, adatta a tutti. Lungo il sentiero rimarrai incantato dalla bellezza del paesaggio naturale circostante e potrai godere di una vista molto particolare sul monastero.
Juan José Pascual © ACT

Arrivare a piedi a Montserrat

La tradizione di arrivare a piedi a Montserrat è di epoca medievale, quando non c’erano alternative per andare a venerare la Santa Immagine della Madonna Nera, conservata nel monastero. Ancora oggi resta viva la tradizione di raggiungere a piedi questo luogo naturale che è anche luogo di grande spiritualità.

Proprio ai piedi della montagna, infatti, sorge il monastero benedettino Santa Maria del Montserrat, patrona della Catalunya. Eretto nel 1025 dall’abate Oliba, questo luogo rivestiva già un’importanza spirituale perché proprio qui – precisamente nella grotta dove vivevano degli eremiti – pare sia apparsa la Madonna.
Nel monastero di Santa Maria è venerata la Moreneta (per via del colore scuro della pelle della Madonna), una scultura lignea della Vergine in stile romanico, che risale al XII secolo.

  • Partendo da Monistrol
    Cammino dei Canali e dell’Acqua (GR5/): conosciuto con il nome di camí Romeu per Montserrat, si tratta di un sentiero di grande tradizione storica lungo 4,5 km fino a Montserrat, partendo da Monistrol.
  • Partendo da Collbató
    Questo sentiero arriva al monastero partendo più ad est e permette di visitare la grotta del Salnitre, la Santa Grotta e di percorrere il cammino del Rosario Monumentale, superando un dislivello di quasi 250 metri.
Sergi Boixader © ACT

Come arrivare da Barcellona

Arrivare a Monserrat da Barcellona è davvero facile e comodo: anche per questo motivo è la gita perfetta per una giornata fuori città.

Puoi arrivare in treno partendo dalla stazione di Barcellona-Plaça Espanya, prendendo il “Ferrocarril” Renfe, linea R5, fino a Monistrol de Monserrat. Una volta arrivato qui dovrai prendere il treno a cremagliera che ti porta fino ai piedi della montagna dove sorge il monastero, superando senza fatica un dislivello di più di 600 metri in soli 15 minuti.

Gemma Miralda Escudé © ACT
Selene Cassetta

Entusiasmo, sensibilità e gentilezza: queste le tre parole che dipingono la personalità di Selene, green travel blogger e copywriter. Per diffondere e sensibilizzare sui valori della sostenibilità ha aperto il blog “Viaggio Sostenibile”, nel quale si fondono la curiosità per tutto ciò che la circonda, la gratitudine per la bellezza anche ignorata, la sensibilità ecologica, il profondo rispetto per la Terra, la sete di storie e dettagli. Il suo desiderio è emozionare con le parole, cercando di ispirare a a vivere nello stupore delle piccole cose, di paesaggi inesplorati, di spazi naturali che aspettano solo di essere guardati con occhi nuovi.

Selene Cassetta