• I Panellets

    I dolcetti tipici catalani, tripudio di forme, ingredienti e colori al gusto di marzapane

Cosa c’è di più piacevole dei dolci da gustare nei giorni di festa? Ben poche cose! E in Catalunya le occasioni non mancano. Se per l’Epifania c’è la tradizione del Tortell de Reis, per Ognissanti si preparano dei particolari dolcetti assortiti chiamati panellets. Se ti trovi a Barcellona durante questa ricorrenza e ami il marzapane, queste piccole leccornie sono quello che fa per te. E per di più, non ne esiste un solo tipo, ma tante varietà diverse: insomma, per stare al passo e trovare il tuo preferito devi davvero provarli tutti!

I tre tipi di Panellets

Nel 2002 la denominazione “Panellets” è stata riconosciuta a livello europeo come STG, ossia specialità tradizionale garantita. A seconda di come viene lavorato il marzapane, esistono tre tipi di panellets: con marzapane base, corrente o raffinato. Per preparare il marzapane base occorre impastare le mandorle sbucciate e triturate assieme allo zucchero e all’uovo. Una volta che il composto ha riposato per 24 ore, si aggiungono gli ingredienti supplementari: di solito sono pinoli, mandorle, cocco, nocciole, arancia, limone, caffè, fragola o marron glacé.

Preparazione

Il marzapane corrente, invece, viene lavorato in forme diverse da quella rotonda tipica dei panellets con marzapane base. Nelle vetrine delle pasticcerie di Barcellona vedrai panellets dalle forme più disparate: piccole castagne, graziosi funghetti, strisce ripiene di frutta candita o mela cotogna! Per ottenere il marzapane raffinato, invece, bisogna bollire una miscela di acqua e zucchero, poi aggiungere il cremor tartaro (un agente lievitante naturale), mandorle tostate in polvere e glucosio. Anche qui, l’impasto deve essere lasciato riposare per 24 ore per poi essere lavorato. Dal marzapane raffinato si ottengono i panellets al cioccolato a forma di castagna e i panellets Osso di Santo. Di tutte le varianti, questi ultimi sono forse i più golosi: lavorati con un mattarello scanalato, sono poi ricoperti di crema pasticcera e infine glassati!

Origine e tipologie

La patria di questi dolcetti tradizionali è senza dubbio Barcellona. Già nel ‘700 gli abitanti della città li consumavano in occasione della fiera di Ognissanti, nella Ciutat Vella, accompagnandoli con vino dolce e castagne come nella migliore tradizione autunnale. Un’altra testimonianza curiosa risale invece al 1920, quando il Forn de Sant Jaume, uno dei forni più famosi di Barcellona, comprò una tonnellata di pinoli spellati per preparare una generosa dose di panellets… e solo per quando riguarda la varietà con i pinoli!

In ogni tipo di panellets troverai il dolce della mandorla, tipico dell’impasto di marzapane, come sapore principale, fuso a meraviglia con gli altri ingredienti scelti per la preparazione. Anche l’aspetto non è mai lo stesso. Spolverati di cocco, bruni di cioccolato, con la superficie frastagliata di pinoli o con un cuore rosso di fragola, grazie al tripudio di forme e decorazioni i panellets sono una gioia anche per gli occhi, oltre che per il palato.

Ente del Turismo della Catalunya
@catalunyaexperience

Mel i mató dessert catalano
Carquinyolis biscotti mandorle
Crema catalana dolce Catalunya
Cargols pronti da servire
Botifarra amb mongetes da servireLuis Carro © ACT
Suquet de PeixAjuntament de Blanes © ACT
Fricandó catalano pronto
Trinxat specialità Pirenei
Pa amb tomàquet nel piatto
X