• Il MACBA e il Raval

    Un grande museo di arte contemporanea al centro di un quartiere suggestivo

Se ami l’arte contemporanea non perderti il MACBA nel cuore del Raval, a due passi da Plaça de Catalunya. Inaugurato nel 1995, il Museu d’Art Contemporani de Barcelona custodisce una splendida collezione di opere d’arte che spaziano dalla metà del ‘900 a oggi. Tra i suoi spazi puoi ammirare l’evoluzione delle avanguardie e gettare uno sguardo sui fermenti più vivaci dell’espressione artistica. Il MACBA non espone una mostra permanente, bensì una vera e propria “living collection”. Le opere esposte cambiano spesso per esibire a rotazione l’immenso patrimonio del museo e darti l’occasione di scoprire artisti sempre diversi.

 Lo sapevi che il MACBA conta in tutto quasi 5.000 opere, e che la sua collezione è in continua espansione? Un serbatoio di arte davvero inestimabile, fatto non solo di pittura e scultura, ma anche di fotografia, moda e nuovi media. Tra tutte, sappi che c’è comunque un’opera che troverai sempre esposta: il “Letto Destrutturato”. Si tratta di una curiosa installazione fatta di lenzuola che pendono dal muro a opera del grande artista catalano Antoni Tàpies.

Prima di entrare all’interno del museo e cominciare il tuo viaggio tra le forme più curiose dell’arte contemporanea, fermati ad ammirare l’elegante edificio che lo ospita. Il MACBA è stato progettato dal celebre Richard Meier e si presenta come un edificio imponente, bianco e molto luminoso. La piazza su cui si impone, dotata di una particolare conformazione, è uno degli luoghi di Barcellona più amati dagli skaters. Se hai fortuna, potrai vedere qui le evoluzioni su skateboard di veri professionisti!

L’edificio del MACBA, tutto giocato su forme semplici e lineari, è in netto contrasto con le strade circostanti del Raval, uno dei quartieri storici di Barcellona. Situato a ovest della Rambla, il Raval ha beneficiato molto della costruzione del MACBA grazie al quale ha cominciato un importante processo di riqualificazione che lo rende oggi un quartiere dall’anima creativa e dinamica.

Dopo il MACBA, vivi il fermento del quartiere Raval

Per scoprire il lato più nascosto di Barcellona, dopo la tua visita al MACBA percorri a piedi le strade del Raval. Solo qui potrai vedere una suggestiva fusione di vecchio e nuovo, dove vicoli dimessi ed edifici dall’aria “vissuta” coesistono con locali alla moda e gallerie d’arte. A riprova del grande fermento artistico e culturale del quartiere, a due passi dal MACBA trovi il CCCB, ossia il Centre de Cultura Contemporània de Barcelona

Nato per legare il mondo accademico alla creazione di cultura in risposta ai bisogni dei cittadini, il CCCB è un’istituzione eclettica e multidisciplinare dedicata allo studio della città. Dai un’occhiata al calendario degli eventi: oltre a conferenze e dibattiti pubblici riguardanti la cultura urbana, spesso propone esposizioni, festival, concerti e rassegna cinematografiche.

Continua poi la tua passeggiata alla scoperta del Raval verso l’Antic Hospital de la Santa Creu. Ti troverai davanti a un importante edificio storico, la cui costruzione cominciò nel 1401. Lo scopo era riunire qui i sei ospedali presenti al tempo a Barcellona: nei secoli l’edificio venne poi in parte modificato e ampliato. Oggi si presenta come un insieme di cortili verdissimi, ambienti affrescati e stanze con volte gotiche. Dismesso come ospedale nel 1929 in favore del nuovo Recinte Modernista de Sant Pau, oggi ospita la Biblioteca di Catalunya, l’Institut d’Estudis Catalans, la Reial Acadèmia de Medicina e alcune scuole d’arte. L’antica cappella dell’ospedale è stata inoltre trasformata in uno spazio espositivo tutto dedicato alla cultura.

L’Antic Hospital de la Santa Creu si trova molto vicino alla famosissima Rambla che separa il Raval dal Barri Gòtic. Sul suo lato confinante con il Raval trovi numerosi punti di interesse molto conosciuti. Tra questi, il mercato della Boqueria, Palau Güell e il Gran Teatre del Liceu. Ma se cerchi degli itinerari meno battuti e vuoi addentrarti ancor di più nell’anima unica del Raval, vai piuttosto in direzione opposta. In pochi passi, ti troverai all’inizio della Rambla del Raval

Non molti anni fa, al posto di questa larga direttrice fiancheggiata da palme si trovavano due strade buie e poco frequentate. Progettata a imitazione della Rambla, la Rambla del Raval è oggi un vivace luogo di passeggio. Il suo asse è ricco di negozi dove fare shopping e caffè dove sostare per goderti tutta l’esuberanza del quartiere. A poche centinaia di metri, trovi anche l’Església de Sant Pau del Camp, una delle più antiche chiese di Barcellona. Fondata come convento benedettino nel IX secolo, è stata ricostruita varie volte ed è oggi uno degli edifici religiosi più notevoli del Raval.

Se procedi ancora in direzione del mare, giungerai invece al Museu Marítim, proprio di fianco al monumento a Colombo che guarda il porto e le sue costruzioni principali. Il Museo Marittimo è collocato all’interno dei Drassanes Reials de Barcelona, gli antichi arsenali reali dove tra XIII e XVII secolo si costruivano le navi.

Lo spazio stesso è un luogo di grande importanza storica e un interessante esempio di architettura medievale civile. All’interno trovi oggetti, storie e ricostruzioni che ti permetteranno di scoprire il profondo legame tra Barcellona e il mare. Qui puoi ammirare da vicino un raro esempio di imbarcazione medievale destinata al commercio. Puoi compiere un viaggio a ritroso nella storia dei cantieri navali della città e ripercorrere la lunga storia della marina catalana. Inoltre, attraverso la ricostruzione di sette navi di periodi diversi e la voce di altrettanti personaggi puoi ascoltare incredibili avventure marittime. Un modo molto originale per calarti in avvincenti storie di pirati o nella vita quotidiana a bordo di un transatlantico!

Dalle più variegate espressioni dell’arte contemporanea presso il MACBA agli edifici storici oggi divenuti importanti poli culturali, passando per vie storiche e rinnovate fino allo sbocco sul mare, il Raval è un insieme di sorprese che ti calerà in una dimensione inedita della grande e cosmopolita Barcellona.

Ente del Turismo della Catalunya
@catalunyaexperience

Tossa de Mar panorama
Punta Po-roig a Salou panorama
Calella de Palafrugell veduta
Palau de la Música Catalana, la Sala Concerti
X