• Lloret de Mar

    Spiagge, divertimento, tradizioni, modernismo e… gli Indiani di Catalunya

A circa 70 chilometri a nord di Barcellona, Lloret de Mar è un vero must della Costa Brava grazie a una perfetta combinazione di spiagge, sole e mare cristallino proclamato Bandiera Blu. Ma al di là della sua grandissima fama come luogo di relax e divertimento, Lloret de Mar ti accoglie con molti spunti per visite culturali, percorsi nella natura e occasioni di sport all’aria aperta. La sua storia affonda le radici nel passato e ti trascina con entusiasmo dalle tradizioni del territorio fino al Sud America, passando per la bellezza delle insenature sabbiose che ne punteggiano la costa. E non dimenticare che la città ha guadagnato il riconoscimento di Destinazione Turistica Famigliare proprio per l’attenzione che rivolge alle esigenze di famiglie e bambini, perciò questo la rende una meta assolutamente adatta per le vacanze con i piccoli al seguito.

Conosci gli Indiani di Catalunya?

La tua avventura a Lloret de Mar comincia nel centro storico. Conosci la storia degli Indiani di Catalunya? Devi sapere che nel corso dell’800 diversi catalani cercarono fortuna in Sud e Centro America, e molti la trovarono! Con i proventi derivati dalle floride attività portate avanti oltre Oceano, questi fortunati espatriati finanziarono la costruzione di palazzi, ville e monumenti nelle loro città di origine. Lloret de Mar fa parte della Rete delle Città Indiane assieme ad altre 11 municipalità, tra cui Sitges, Palafrugell e Tossa de Mar. Immergiti nelle vie della città e scopri le tappe di questo itinerario attraverso l’architettura modernista che spesso le caratterizza.

La stupenda Lloret de Mar modernista

Per prima cosa, concediti una sosta per ammirare la chiesa di Sant Romà. Di impianto cinquecentesco, è stata arricchita proprio con l’aggiunta di alcuni elementi modernisti finanziati a inizio ‘900 da Narcís Gelats che fece fortuna a Cuba senza mai tornare in patria. La cappella del Santissimo Sacramento da lui sovvenzionata, ti lascerà a bocca aperta con il suo tetto coloratissimo! E se ti piacciono i luoghi un po’ particolari, non perdere il Cementiri dels Indians. Si tratta del cimitero monumentale di Lloret de Mar, inserito nell’itinerario europeo dei cimiteri proprio per la particolarità di alcuni suoi pantheon e ipogei costruiti in stile modernista da grandi architetti tra cui Puig i Cadafalch, spesso grazie alle committenze dei catalani partiti per le Americhe.

Architettura modernista a Lloret de Mar

Spiagge per divertirsi a tutte le età

Se dopo aver familiarizzato con la particolare storia del luogo e la tranquillità del centro storico il tuo obiettivo è goderti la vita da spiaggia nel cuore della città, la Platja de Lloret de Mar è il luogo che fa per te. È la spiaggia più lunga del comune ed è situata ai piedi del lungomare: davvero a portata di mano! Grazie alla sua estensione di oltre un chilometro e mezzo, offre molti servizi tra cui mini-club per bambini e aree sportive per provare tutta l’ebbrezza di attività come sci nautico o parapendio, oltre a chioschi, docce, bagni e passerelle per persone con mobilità ridotta. È proprio sul lungomare che costeggia questa vivace spiaggia urbana che si concentra il massimo della movida di Lloret, raccogliendo lungo il suo asse bar, locali, discoteche, tapas, negozi e boutique per tutti i gusti!

A metà del lungomare, vicino al fascino esotico di Plaça de la Vila, trovi il Museo del Mare dedicato al passato marittimo della città. Ritaglia un momento e immergiti nella storia di Lloret de Mar attraverso il suo legame con la pesca e la navigazione, prima che la vocazione turistica della città diventasse il nuovo fulcro della sua economia. A ovest di Platja de Lloret de Mar, invece, vedrai il Castello di Sant Joan svettare sul panorama. Raggiungi questo baluardo difensivo di origine medievale, visita gli ambienti preservati fino a noi e sali in cima alla torre per goderti una vista senza eguali sul mare e sulla città!

Se vuoi continuare il tuo tour delle spiagge, sappi che la Platja de Lloret de Mar non è l’unica soluzione. A pochi chilometri dalla città trovi altre insenature caratterizzate dalla tipica sabbia grossa di questo tratto di Costa Brava. Non temere: anche nelle spiagge vicine l’acqua è stupenda! Al di là del promontorio sormontato dal Castello di Sant Joan trovi Platja de Fenals. Puoi raggiungerla sia in automobile sia in autobus, è lunga circa 700 metri ed è il giusto compromesso se cerchi una spiaggia che sia praticamente in città, ma più defilata rispetto alla movida del lungomare. Anche qui trovi molti servizi tra cui chioschi di bibite e gelati e la possibilità di praticare alcuni sport acquatici come la canoa. Se invece ami i posti appartati e immersi nella natura, prosegui verso la suggestiva Cala Sa Boadella: per raggiungerla devi seguire un sentiero a piedi di circa 200 metri immerso nella natura. Tradizionalmente spiaggia nudista proprio per la sua discrezione, oggi è meta prediletta da tutti i tipi di bagnanti.

Arroccati sulla scogliera a picco sul mare tra Sa Boadella e Platja de Fenals ti aspettano i Giardini di Santa Clotilde, fra i luoghi più romantici e visitati di Lloret de Mar. Progettati a inizio ‘900 da Nicolau Maria Rubió i Tudurí, la loro posizione fa sì che il Mar Mediterraneo dialoghi perfettamente con il meraviglioso scenario vegetale e scultoreo creato all’interno dei giardini. Concediti un momento di pausa per vivere questo luogo da sogno, aggirati tra gli aranci profumati e le statue raffiguranti personaggi della mitologia greca, e passeggia lungo lo scalone centrale tra le sirene in bronzo fino a raggiungere il suggestivo belvedere.

Storia e cultura nei dintorni di Lloret de Mar

I dintorni di Lloret de Mar sono anche popolati di eremi di grande interesse. Non perderti l’Eremo di Santa Cristina nei pressi di Sa Boadella: immerso in una riserva naturale, si trova a pochi passi da Platja de Santa Cristina, una lingua di sabbia piccola, ma di grande importanza per la comunità. L’eremo settecentesco custodisce un’impressionante collezione di ex-voto, molti a tema marinaresco, e le spoglie di Santa Cristina, la patrona di Lloret de Mar. Se vuoi vivere lo spirito autentico e le tradizioni della città, segna in agenda la festa patronale che si svolge ogni 24 luglio. È proprio qui, nella spiaggia di Santa Cristina, che terminano lo scenografico corteo marittimo e la regata di barche a remi S’Amorra Amorra, entrambi con partenza da Lloret. Una volta sbarcata, la processione continua via terra fino all’eremo con musiche, canti, messa in onore della Santa e spezzatino di pesce per tutti! La festa patronale comprende anche la tradizione del Ball de Plaça, o Dansa de les Almorratxes, una danza cerimoniale che prende vita a Lloret de Mar nel pomeriggio del 24 luglio. Lo sapevi che, pur essendosi trasformato nel tempo, questo ballo è documentato fin dal 1592?

A neanche 3 chilometri a nord di Lloret de Mar, verso l’entroterra, trovi invece il grazioso Eremo de les Alegries. Puoi visitarlo solo in occasioni particolari, come l’8 settembre per la sua Festa Major, durante le Festa del Traginer a gennaio, e nei giorni della Festa de les Flors di maggio quando viene tutto decorato da bellissimi fiori. Se da qui vuoi fare una piccola deviazione, sali verso l’antico villaggio iberico di Puig de Castellet, dove le rovine di epoca romana ti raccontano la storia degli antichi insediamenti della zona.

E per finire, tornando verso Lloret, prevedi una tappa tutta divertimento al parco aquatico Water World: piscine di onde, fiumi tortuosi, scivoli e avventurose piste ti aspettano per una giornata all’insegna dello svago più puro. Il parco propone una ventina di attrazioni che vanno dalle attività per bambini di “Kiddie Island”, a quelle di “Family Lagoon” pensate per le famiglie, fino a “Speed Furious”: solo per i più audaci! Oltre a una gamma di divertimenti per tutti i gusti, trovi anche numerosi servizi come ristoranti, punti ristoro e armadietti per gli effetti personali. Tra spiagge di ogni tipo, tappe culturali uniche e luoghi-simbolo del divertimento, la Costa Brava ha in Lloret de Mar il suo cuore pulsante, grazie a una gamma così vasta di spunti che riescono davvero a mettere d’accordo tutti!

Ente del Turismo della Catalunya
@catalunyaexperience

Tossa de Mar panorama
Punta Po-roig a Salou panorama
Calella de Palafrugell veduta
Palau de la Música Catalana, la Sala Concerti
X