• L’Eixample di Barcellona, il quartiere LGBT

    Offerta LGBT, tappe culturali di grande fascino e una storia particolare

Se hai consultato una mappa di Barcellona, avrai sicuramente notato un’ampia zona dall’aspetto inconfondibile: una griglia di vie perpendicolari che separano isolati a forma di ottagono, così perfetti da sembrare, a colpo d’occhio, tutti uguali. Si tratta dell’Eixample, costruito nel corso dell’800 secondo il particolare progetto dell’architetto Ildefons Cerdà, ancora oggi simbolo di modernità. Non solo perché si tratta della prima espansione urbanistica di Barcellona oltre i confini del suo nucleo storico, ma anche perché è il cuore della comunità LGBT, a riprova dello spirito aperto e conviviale della città. Di certo non è un caso che il “secondo nome” dell’Eixample sia proprio Gaixample!

Barcellona è in tutto e per tutto una città LGBT, vera pioniera nell’affermazione dei diritti di questa grande e variegata comunità. In tutti i suoi quartieri puoi ritrovare lo stesso spirito di accoglienza, ma l’Eixample ha un occhio di riguardo in più. L’intera zona pullula di negozi, teatri, ristoranti, cinema, locali e movida, incontrando ogni tipo di gusto e divertimento, sia omosessuale sia eterosessuale. Per scoprire il centro pulsante del Gaixample, dovrai recarti in particolare nell’area che si estende fra Carrer Balmes, Carrer Urgell, Carrer Aragó e altre vie come Villarroel, Carrer Aribau e Gran Via. È una zona piuttosto vasta e avrai davvero l’imbarazzo della scelta!

I locali dell’Eixample

Per una vita notturna a tutto divertimento, nel Gaixample troverai i locali LGBT più noti di Barcellona come ristoranti, bar, club e discoteche. Qualche suggerimento? Se vuoi concederti un drink fai tappa al Priscilla Café, un gay-bar dall’ambiente rilassante dedicato al film “Priscilla regina del deserto”. Se invece vuoi tirar tardi al ritmo di balli sfrenati, a pochi passi c’è il Metro, una delle prime discoteche gay di Barcellona. È tuttora un’istituzione LGBT e, se durante la settimana propone serate a tema e cabaret, nel weekend le due piste si animano con ritmi latini e musica elettronica.

Ma il Gaixample non è solo sinonimo di vita notturna. Puoi viverlo anche di giorno fra librerie, parrucchieri e ogni tipo di negozio LGBT: ti basterà passeggiare fra le sue belle vie e lasciarti ispirare dalle proposte del quartiere! Puoi anche soggiornare direttamente qui, dato che la zona propone un nutrito ventaglio di hotel gay-friendly e LGBT. Lasciati incantare dalle ambientazioni seducenti dell’Axel Hotel, proprio di fianco al Priscilla Cafè: pensato per un pubblico omosessuale, si dichiara etero-friendly proprio in virtù di quei valori di accoglienza di cui Barcellona e l’Eixample sono portavoce. L’Hotel promuove molto gli incontri e la socializzazione fra i clienti, in più potrai rilassarti nel suo centro benessere e goderti la splendida terrazza con piscina che, di sera, si accende al ritmo di musica e dj.

Rifarsi gli occhi con l’architettura modernista

Fra questi punti nevralgici del Gaixample passa l’elegante Passeig de Gràcia, una delle strade principali del quartiere e di tutta Barcellona. Proprio qui puoi ammirare e visitare due capolavori di Gaudí: Casa Batlló e Casa Milà, meglio nota come la Pedrera. Se prima di buttarti a capofitto nella frizzante vita notturna del quartiere vuoi proseguire il tuo itinerario alla scoperta delle bellezze moderniste di Barcellona, con una discreta camminata o più facilmente con i mezzi puoi raggiungere anche la Sagrada Família e il Recinte Modernista de Sant Pau. Anche questi luoghi simbolo si trovano nell’Eixample: si tratta infatti di un quartiere molto grande, che si estende quasi per 8 chilometri quadrati, ed è il più popoloso di tutta Barcellona. Senza dubbio uno dei luoghi in cui vivere appieno tutte le sfumature della città, incluse quelle color arcobaleno!

Ente del Turismo della Catalunya
@catalunyaexperience

Bandiere LGBT Sitges
Hotel LGBT a Barcellona: Hotel Axel Barcellona stanza design
Locale La Federica interno
Barra La Federica, L'Eixample Barcellona
X