• Dove sciare in Catalogna

    I Pirenei Catalani offrono la possibilità agli sciatori di sfogare la loro passione per la montagna

Non tutti sanno che tra le varie proposte turistiche che la Catalogna offre al popolo dei viaggiatori, c’è anche quella sciistica. Di solito, infatti, le attenzioni dei media si concentrano sulle meraviglie naturalistiche della costa, o sul ricco patrimonio della regione Vulcanica della Garrotxa, o ancora sulla vitalità di Barcellona e sulla bellezza dei borghi costieri, ma i Pirenei Catalani non sono da meno!

No, non lo sono affatto, giacché oltre a offrire scorci imperdibili e panorami mozzafiato, danno la possibilità agli appassionati di sci, di poter sfogare tutta la loro passione per la montagna.

I Pirenei Catalani, compresi tra le regioni di Lleida e Girona, infatti, contano di ben 16 comprensori sciistici (di cui 10 di sci alpino e 6 di sci nordico), per un totale di circa 650 chilometri adibiti a piste da sci, che ne fanno a buon diritto una delle principali destinazioni sciistiche di tutta l’Europa Meridionale.

I vari comprensori sciistici si trovano in luoghi di alto interesse naturalistico, come il Parco Naturale Alt Pirineu, che regala agli sciatori scenari mozzafiato e location evocative, come picchi innevati, fitti boschi di conifere, laghi e fiumi.

Inoltre, le stazioni sciistiche dei Pirenei Catalani offrono piste di vario livello di difficoltà, per ogni tipo di sciatore, e includono vari servizi, come parcheggi auto, nolo attrezzatura, scuole di sci, aree d’intrattenimento per bambini, ristoranti e bar-caffetterie.

Tra i migliori comprensori sciistici della Catalogna, ci sono sicuramente quelli di Baqueira-Beret e Boí Taüll, quest’ultimo situato a un’altitudine di 2.751 metri, seguono La Molina, Masella e Vall de Núria.

Baqueira-Beret, la località di punta dei Pirenei Catalani

Tra tutte le località sciistiche dei Pirenei Catalani, una menzione d’onore merita Baqueira-Beret, compresa nel territorio comunale di Naut Aran, nella comarca di Val d’Aran, nella provincia di Lleida, praticamente al confine con la Francia.

Si tratta della più grande stazione sciistica della Spagna, il cui comprensorio si trova tra i 1.500 e i 2.510 metri d’altitudine. Sin dalla sua inaugurazione, avvenuta il 6 dicembre 1964, la stazione Baqueira-Beret può contare su un’ampia fama a livello nazionale e internazionale, anche grazie alla frequentazione di personaggi di grande importanza, tra cui gli esponenti della famiglia reale.

La stazione sciistica è dotata di 127 chilometri sciabili, di cui 120 sono adibiti alla pratica dello sci alpino e i restanti 7 alla pratica dello sci di fondo. I cannoni sparaneve superano le 500 unità. Per fare un distinguo, la zona di Baqueira viene frequentata solitamente da sciatori esperti, mentre quella di Beret è frequentata prevalentemente da sciatori principianti.

La Molina, sciare in famiglia

Tra le principali località sciistiche per famiglie, c’è sicuramente La Molina, situata nei Pirenei della Provincia di Girona, distante appena 2 ore da Barcellona e facilmente raggiungibile sia in macchina che in treno, con il tradizionale “Tren blanc” che parte direttamente da Plaça Catalunya.

La stazione di La Molina, che vanta il primato, si trova a un’altitudine compresa tra i 1.700 metri a valle e 2.445 metri in quota. È dotata di 16 impianti di risalita e 46 piste, per un totale di 53 chilometri sciabili. Ad impreziosire l’offerta, 3 percorsi fuori pista e uno snowpark, oltre a varie attività come le racchette da neve, moto da neve e zone per le slitte sia con i cani che a motore.

La Molina è una buona destinazione sia per sciatori esperti che per meno esperto, offre piste di vario livello di difficoltà, e ha la felice nominata di essere una delle aree sciistiche più soleggiate d’Europa.

Inoltre, si svolgono qui numerosi eventi sportivi, come l’IPC Para-Snowboard World Championship, considerato il più importante evento per gli snowboarder disabili.

Oltre alla discesa, ci sono piste per lo sci di fondo e svariati chilometri utilizzabili per le uscite con i cani da slitta, con le ciaspole e per l’escursionismo. Il prezzo dello skipass giornaliero è di 39 euro per gli adulti e di 186 euro per sciare 6 giorni consecutivi in tutto il comprensorio.

L’abbonamento stagionale è scontato per chi lo acquista prima del 20 novembre. Iniziative queste che hanno attirato l’attenzione del grande popolo degli sciatori, e hanno reso La Molina una destinazione sciistica molto richiesta.

Vall de Núria, sci e turismo sostenibile

Impianto ideale per chi ama il turismo sostenibile è quello di Vall de Núria, che si trova in una valle dei Pirenei Orientali della provincia di Girona, a ridosso del confine francese, non raggiungibile da veicoli a motore.

La località, infatti, si raggiunge solo con un trenino panoramico a cremagliera che da Ribes de Freser passa per Queralbs, superando un dislivello di circa 1.000 metri, e offrendo alla vista scenari mozzafiato. Il patrimonio naturalistico di Vall de Núria è notevole, con cime che sfiorano i 3.000 metri dando vita un anfiteatro naturale roccioso di estrema suggestione.

È questa la capitale dell’eco-turismo alpino, giacché, oltre allo sci alpino, è possibile fare moltissime attività sportive come l’escursionismo, il trekking, la ciaspolata e l’equitazione.

Per lo sci e lo snowboard sono disponibili 7,6 chilometri di piste. 5 impianti di risalita. Il tutto compreso ad un’altitudine tra i 1.964 e i 2.260 metri. La stazione turistica di Vall de Núria vanta il marchio Q rilasciato dall’Istituto per la Qualità Turistica Spagnola.

Pirenei Catalani, tra nevicate abbondanti e ottimi servizi agli sciatori

Negli ultimi anni, i Pirenei Catalani si sono convertiti in una delle principali destinazioni sciistiche dell’Europa meridionale. I motivi di questo successo esponenziale sono da rintracciare sicuramente nell’offerta di ottimi servizi, come parcheggi auto prossimi agli impianti di risalita; efficiente noleggio dell’attrezzatura, delle buone scuole di sci, e ovviamente un’ottima proposta alberghiera e gastronomica con ristoranti e bar-caffetterie di ogni tipo.

Inoltre, le piste sono ben segnalate e, soprattutto, gli sciatori con bambini al seguito, possono contare sulla possibilità di affittare armadietti portasci e scarponi vicino alle telecabine, o in alcuni casi in quota, dando loro la possibilità di cambiarsi velocemente e comodamente l’attrezzatura, evitando così lunghe camminate con gli sci in spalla e gli scarponi ai piedi.

Altro dato fondamentale che ha determinato il successo delle stazioni sciistiche dei Pirenei catalani, è da riscontrare nelle nevicate abbondanti e nelle temperature, che si mantengono basse per molti mesi, permettendo l’utilizzo continuativo degli impianti sciistici. In alcuni casi, addirittura fino ad aprile.

Trekking Aigüestortes i Estany de Sant Maurici
Lo stadio del BarçaDani Aznar © FC Barcelona
Giro di Catalunya arrivo
FC Barcelona: la storia, i luoghi e le curiosità del mitico Barça
Turismo attivo mountain bike
Vie verdi bicicletta
Cammino di Santiago Catalunya
Montserrat veduta tramonto
X