Destinazioni

Paesaggi di BarcellonaSant Ignasi e Manresa


CONDIVIDI

Manresa sorge nel cuore della Catalogna e, a stretto contatto con il Parco Naturale di Montserrat, si estende su una pianura e si articola tutt'intorno alla Basilica di Santa Maria de l'Aurora, o più comunemente nota come La Seu.

La Seu e Santa Cova

La Seu è l'edificio più emblematico del gotico manresano, Bene d'Interesse Culturale e Patrimonio Storico della Catalogna, icona storica della città da dove si possono godere magnifici panorami sopra il fiume Cardener. La collegiata è in stile gotico catalano e conserva testimonianze di costruzioni preesistenti, come il portale scolpito e il chiostro; all'interno si trovano pitture della tradizione antica catalana e alcuni monumenti funebri in stile gotico.

Un altro posto di particolare interesse della cittadina è sicuramente il complesso della Santa Cova o più comunemente conosciuto come la grotta di Sant Ignasi, dove si ritirava in meditazione S. Ignazio di Loyola, fondatore della compagnia di Gesù.

Il Ponte Vecchio di Manresa

Dopo il ferimento nella difesa di Pamplona nel 1521, decise di andare in Terra Santa e durante il lungo tragitto attraverso la Spagna e fino a Barcellona, dovette ritirarsi a Manresa, dove durante la sua lunga degenza, si orientò e perfezionò il suo proposito proprio in queste grotte. Qui il Santo si convinse della necessità di fondare un nuovo ordine religioso e ottenne l'approvazione dei suoi Esercizi Spirituali, uno delle più grandi composizioni di ascetica dell'età moderna.

Da non perdere in città è uno dei suoi simboli, il Ponte Vecchio di Manresa con la sua tipica forma a schiena d'asino dei ponti medievali di tradizione romana, con l'arco centrale più slanciato mentre gli altri 7, con armoniosa simmetria, piano piano si assottigliano. Una conclusiva sottolineatura va al Museo Municipale di Manresa, che conserva materiale archeologico e importanti prodotti della tradizionale ceramica catalana del sec. XIV.