Destinazioni

Costa BravaPaesi medievali


CONDIVIDI

Trova del tempo per visitare i gioielli medievali della Costa Brava: i borghi di Pals, Peratallada e Palau-Sator sono fra i segreti meglio custoditi della Catalogna, non te ne pentirai.

Situati su colline, circondati da campi e vigneti, pieni di angoli e botteghe, i villaggi compongono un paesaggio bucolico, con una cucina sorprendente e una spettacolare architettura medievale, campi di grano, palle di fieno, campi di colore giallastro… pronti?

Pals

Inizia il tour con la città di Pals, nel Baix Empordà, territorio la cui importanza fu forgiata durante il Medioevo. Le mura medievali di Pals, che sorge su un promontorio, sono state restaurate durante la seconda metà del ventesimo secolo trasformandola in una delle cittadine più affascinanti della Catalogna. Un compendio di stradine acciottolate, belle case in pietra con finestre gotiche, snelle torri medievali e antiche chiese, in cui perdersi alla ricerca dei deliziosi dettagli gotici.

Nel centro storico medievale, lungo il Carrer Major si possono osservare tombe antropomorfe anteriori all'anno 1000 scavate nella roccia. Spiccano la Torre de les Hores, torre romanica circolare costruita tra l'XI e il XIII secolo su una base di pietra naturale e la chiesa di Sant Pere, un misto di stili che vanno dal primo romanico al barocco, passando per il gotico.

Non lasciare il villaggio di Pals senza raggiungere attraverso il recinto murato il belvedere Josep Pla dal quale potrai anche goderti il Mar Mediterraneo, con le splendide Isole Medes, situate di fronte all'Estartit. E non dimenticare di provare il riso con D.O. di Pals, ha un sapore inconfondibile.

Peratallada

A pochi chilometri, ti aspetta Peratallada. Dichiarata Sito storico-artistico, è uno dei centri medievali meglio conservati della Catalogna. Peratallada è riuscita a mantenere il suo carattere rurale, preservando la distribuzione architettonica e urbana medievale stretta e tortuosa, senza espandersi oltre il perimetro murario. Passeggiare senza fretta per le sue stradine acciottolate, scoprendo i dettagli architettonici, gli angoli pieni di fiori e una atmosfera d'altre epoche è un piacere per i sensi.

Attraverso una delle porte di ingresso alla città come quella del Ponte della Vergine, che conserva il suo doppio loggiato, raggiungi il famoso Castello di Peratallada, compendio di diversi stili architettonici magnificamente conservato. Nel centro del castello si erge la Torre de l'Homenatge, visibile da quasi tutto il paese, in quanto sorge ad un'altezza di dieci metri, sormontata da vistosi merli. Vicino al castello troverai la più bella delle piazze di Peratallada, conosciuta come Plaça de les Voltes con il suo splendido porticato.

Palau-Sator

Palau-Sator è un altro borgo medievale di straordinaria bellezza, con belle strade di origine medievale che sembrano essersi congelate nel tempo. Anche se con un nucleo medievale più piccolo, la sua bellezza la rende degna di una visita. È noto dell'esistenza di un nucleo di popolazione fin dall'epoca romana, ma fu durante il Medioevo, quando fu fortificato, che il paese acquisì una certa importanza. Tuttora si possono vedere i resti delle sue mura, così come alcune delle sue torri di base rotonde e alcune delle porte medievali, come la cosiddetta Porta o Torre de les Hores, che ha due orologi, un quadrante e un sole.

Nel centro della città spicca il castello di Palau-Sator, che è stato costruito durante il X e XI secolo, anche se ciò che si può osservare oggi corrisponde già al gotico del XV secolo. Proprio di fronte alla Torre de les Hores troverai una curiosa costruzione: la lavanderia pubblica, dove le donne effettuavano il bucato all'epoca in cui non esisteva la lavatrice.