• Cripta della Colònia Güell:

    dove si trova e quando visitarla

Sapevi che la Sagrada non è l’unica opera incompiuta di Antoni Gaudí? A pochi chilometri da Barcellona si trova infatti Colònia Güell e, al suo interno, la Cripta progettata dal grande genio catalano. Un luogo che ha vissuto una storia tormentata, legata a doppio filo all’imprenditore Güell e al successo prima e declino poi dell’industria tessile. Oggi rimane un luogo ancora una volta magnifico, anche nella sua incompletezza. Ecco tutte le informazioni sulla Cripta Colònia Güell.

Colònia Güell: un villaggio a servizio dell’industria tessile

Per capire la genesi della cosiddetta Cripta Güell – anche non si tratta di una vera e propria cripta, ma di questo parleremo nel prossimo paragrafo – occorre collocarla in un luogo ben preciso. Siamo a 15 chilometri da Barcellona, a Santa Coloma de Cervelló, un paesino nel cuore del Baix Llobregat. Qui nel 1890 Eusebi Güell spostò tutte le fabbriche che possedeva nella città di Barcellona, per allontanarsi dall’espansione dei movimenti sindacali e per creare una fabbrica-villaggio. L’obiettivo era infatti quello di creare un nucleo urbano dotato di case per gli operai ma anche strutture culturali, sportive, scuola. Proprio come accadde in Italia a Crespi d’Adda, il villaggio-fabbrica tessile creato dalla famiglia Crespi in provincia di Bergamo.
Alla morte del Conte Güell, il progetto venne abbandonato; nel 1945 la proprietà venne venduta e nel 1973 fu chiusa a causa della crisi dell’industria tessile.

La Cripta

I lavori di costruzione della colonia furono affidati ad Antoni Gaudí che si avvalse della collaborazione dei suoi assistenti. All’inizio del progetto non era prevista la realizzazione della cappella, in quanto si voleva utilizzare una piccola cappella già esistente. Ma la costante crescita della popolazione del villaggio costrinse Güell a commissionare a Gaudí una nuova chiesa più grande. Il progetto di Gaudí fu naturalmente non convenzionale, così come tutte le sue opere disseminate in Catalunya (scoprile tutte qui). Il genio catalano si occupò personalmente dell’edificazione della cripta, lasciando ai suoi collaboratori gli altri edifici del villaggio.

La Cripta Güell venne dichiarata Bene di Interesse Culturale – Complesso Storico nel 1990 e proclamata nel 2005 Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

L’architettura che precede la Sagrada Família

Forse non tutti sanno che la Cripta della Colònia Güell fu costruita seguendo una soluzione architettonica che sarà replicata – in maniera decisamente più estesa – alla Sagrada Família. L’edificio, chiamato Cripta anche se tecnicamente non si trova al piano interrato, nasce da un plastico chiamato “maqueta estereostática o maqueta polifunicular”, ancora oggi esistente. Il modello della Chiesa venne realizzato appendendo una corda al soffitto in due punti, con sacchetti di pallottole a fare da pesi. Si trattava di un arco invertito sospeso in aria attraverso cui Gaudí insegnò su carta gli archi e la struttura della Chiesa.

Un’altra particolarità della Cripta è la sua simbiosi con la natura: basti pensare che la scala di accesso alla pianta superiore fu deviata per rispettare un enorme pino che Gaudí non voleva abbattere. L’interno dell’edificio è inoltre un omaggio alla natura e una sorta di estensione del paesaggio che la circonda. I giochi di luce e le vetrate colorate realizzate da Josep M. Jujol rendono l’ambiente un vero e proprio trionfo d’arte.

Cripta Colònia Güell: come arrivare e quando visitarla

Se vuoi entrare nel cuore dell’arte di Gaudí ti consigliamo una visita alla Cripta della Colònia Güell, perfetta gita di un giorno da Barcellona. La Cripta è raggiungibile in auto in soli 20 minuti oppure attraverso i comodi mezzi pubblici Ferrocarriles, con partenza da Plaça Espanya, linee S3, S4, S8, S9 con fermata Colònia Güell.

Gli orari:

  • giorni feriali: 10.00 – 17.00
  • sabato, domenica e giorni festivi: 10.00 – 15.00

Puoi scegliere tra diverse tipologie di visita: autonoma con audioguida, tour, visita solo alla cripta oppure anche alla colonia. Sono previsti sconti per over 65, ragazzi e studenti.

Info sul sito ufficiale: http://gaudicoloniaguell.org/

Cosa da fare

Idee per ispirarti

Sardane-catalane-danseurs-orchestre @campingledauphin.com
Vista del mare da un Camí de Ronda @Daniel-Punseti - Arxiu-Imatges-PTCBG_G
Sardane-catalane-danseurs-orchestre @campingledauphin.com
Vista del mare da un Camí de Ronda @Daniel-Punseti - Arxiu-Imatges-PTCBG_G
© Copyright 2024 | Ente ufficiale del Turismo della Catalunya | P.Iva: ES S0800470G | Credits