• Casa Vicens e Gràcia

    Scopri la prima casa privata progettata da Gaudí al centro di un quartiere delizioso

Le esuberanti architetture di Antoni Gaudí hanno forgiato l’immagine di Barcellona nel mondo: questo non è certo un segreto! Anche le case private da lui concepite sono vere e proprie narrazioni. Qui, l’immaginario fantastico prende vita e fa di ogni dettaglio un’opera d’arte. Lo sapevi che la prima casa privata progettata da Gaudí è Casa Vicens, nel quartiere di Gràcia? Meno battuta dal grande pubblico rispetto alle “big” Casa Batlló e Casa Milà, è comunque una tappa imprescindibile se vuoi scoprire a fondo l’estro di questo geniale architetto.

Casa Vicens: estrosa dentro, estrosa fuori

Essendo la prima commissione privata di Gaudí, Casa Vicens è il punto di partenza per un viaggio straordinario attraverso il modernismo. È stilando il suo progetto, a soli 31 anni, che il famoso architetto fece germogliare i semi che lo portarono ai suoi più affermati capolavori. L’incarico arrivò nel 1883. Il committente era un ricco agente di borsa, Manuel Vicens i Montaner, che desiderava una seconda residenza per l’estate nel quartiere di Gràcia

L’architetto non se lo fece ripetere due volte e completò l’edificio in soli due anni! Usata per più di un secolo come abitazione privata, Casa Vicens è stata aperta al pubblico solo nel 2017 dopo un importante restauro volto a ripristinare l’edificio nelle forme esatte in cui era stato concepito in origine.

Lasciati incantare dall’esterno di Casa Vicens e dalle sue decorazioni che uniscono stile gotico e mudéjar. La pianta è quadrangolare, ma gli angoli sono trattati in modo da smussare ogni rigidità. Allo stesso modo, le torrette spiccano verso l’alto e conferiscono dinamicità alla struttura. Sulle facciate si alternano mattoni, pietra grezza, ceramica dipinta e motivi a scacchiera. Tra tutti, i motivi che ornano le ceramiche prendono grande spunto dalla natura. Non a caso, fu Gaudí stesso a disegnarli ispirandosi ai fiori del giardino della casa. Anche le ringhiere in ferro si rifanno a elementi naturali: se guardi bene, noterai che ricalcano la forma della foglia di palma.

Prenditi poi un momento per visitare l’interno dell’edificio. Sarà un’occasione per conoscere meglio il contesto artistico, sociale e culturale in cui Gaudí visse e progettò i suoi capolavori. Durante il percorso, goditi le esposizioni permanenti allestite al primo e al secondo piano. Qui potrai vedere manoscritti e disegni del grande genio e una dimostrazione audiovisiva sulla crescita della “sua” Barcellona a cavallo tra ‘800 e ‘900. Esplora poi il piano interrato, in passato adibito a deposito di carbone e oggi riadattato a bookshop, e passeggia nel giardino regalandoti una pausa presso la caffetteria.

Il vivace quartiere di Gràcia

Un altro valore aggiunto di Casa Vicens è la sua felice posizione nel quartiere di Gràcia: un’isola di pace lontana dalla folla del centro storico, ma facilmente raggiungibile in metropolitana. Scendendo alla fermata Fontana, a pochi passi da questo gioiellino del primo modernismo, ti troverai in un contesto delizioso. Attorno a te vedrai gradevoli case basse, stradine e piazzette vivaci animate da caffè e tavolini all’aperto. Ai tempi del ricco Vicens, Gràcia era addirittura un comune distinto da Barcellona, inglobato col tempo dall’espandersi della città. Oggi confina con l’Eixample, il vasto quartiere dove spiccano gran parte delle altre celebri case di Gaudí.

Per il resto, a parte i due luoghi-simbolo del modernismo che la caratterizzano, la bellezza di Gràcia non risiede in musei, monumenti o attrazioni da non perdere. Il segreto, infatti, è tutto nella sua atmosfera! Il quartiere è molto attento ai nuovi fermenti culturali e li unisce sapientemente alla sua storia, acquistando a tratti un’aria bohémienne. Qui, generazioni diverse condividono spazi ed esperienze. Puoi sostare e “fer un vermut” con persone del luogo, conoscere giovani creativi e vedere i bambini che giocano nelle piazze proprio come una volta.

Lungo Carrer Gran de Gràcia e Carrer d’Astúries puoi poi concederti un po’ di shopping esclusivo. E se vuoi respirare tutta l’autenticità di Gràcia, fai tappa al Mercat d’Abaceria. Situato a un paio di chilometri da Casa Vicens, in direzione della Sagrada Família, ti accoglie con la sua storica struttura in ferro che ospita banchi con prodotti locali. Entrando, scoprirai un luogo dal fascino rustico, vero, dove fare la spesa fianco a fianco con i barcellonesi.

Le Festes de Gràcia

Una deviazione tra le strade di Gràcia è assolutamente d’obbligo se ti trovi a Barcellona in agosto. A partire dal 15 del mese prendono infatti il via per circa una settimana le Festes de Gràcia. Unisciti alla folla e partecipa a questo emozionante festival popolare dichiarato di interesse nazionale. Il suo elemento distintivo è l’esuberante decorazione delle vie, che si sfidano per ottenere il premio come strada meglio decorata.

Alza gli occhi e fatti catturare da tutti i dettagli, ammirando la creatività che anima il tema principale di ogni decorazione. Ti troverai a passare sotto una foresta di ghirlande colorate e fronzoli che pendono dal cielo, oppure sotto frotte di pesci argentati che guizzano in un mare di carta azzurra, o ancora sotto branchi di pipistrelli e altre creature spaventose. Ogni anno gli ornamenti cambiano e, grazie alle loro più disparate forme e colori, ti accompagnano da una suggestione all’altra in un itinerario davvero unico!

Dopo aver scoperto le bellezze di Casa Vicens e aver fatto una vera immersione nel genio di Gaudí, perdersi nell’atmosfera inconfondibile delle vie pedonali di Gràcia, meglio ancora se nei giorni delle sue Festes, è l’ideale!

Ente del Turismo della Catalunya
@catalunyaexperience

Tossa de Mar panorama
Punta Po-roig a Salou panorama
Calella de Palafrugell veduta
Palau de la Música Catalana, la Sala Concerti
X