• Calafell

    Sulla Costa Daurada, la meta ideale per tutta la famiglia

Calafell si affaccia sulla Costa Daurada a pochi chilometri dalla celebre Sitges. Se viaggi in famiglia e cerchi tutto il relax di una località di mare con un occhio di riguardo in più verso i bambini, questa è la destinazione giusta per te. Calafell gode infatti della Certificazione di Turismo Famigliare, concessa a quelle destinazioni catalane con un’offerta molto attenta ai bisogni della famiglia, dagli alloggi ai servizi, passando per un’ampia proposta di intrattenimento. 

La spiaggia Bandiera Blu di Calafell

Innanzitutto, Calafell può vantare cinque chilometri di spiaggia ampia e comoda, insignita dalla Bandiera Blu dal 1992. La sua ampiezza evita il sovraffollamento, la sabbia è dorata, finissima e si presta a costruire magnifici castelli, mentre il mare calmo e pulito è ottimo per fare sguazzare anche i più piccoli. Puoi scegliere tra la centralissima Platja de Calafell, Platja de Segur (situata in corrispondenza del quartiere più moderno di Segur de Calafell) e Platja De l’Estany-Mas: ovunque troverai le stesse gradevoli caratteristiche. Lo sapevi che il litorale di Calafell è noto soprattutto con il nome di “Platja del Biberón”, proprio in virtù del suo spirito di accoglienza verso i bambini? Parallelo alle spiagge, corre il Passeig Marítim de Sant Joan de Déu, un lungomare rettilineo e ininterrotto che segue i cinque chilometri di sabbia, punteggiato di palme, bar e negozi, dove passeggiare e rilassarsi.

Sport per tutta la famiglia

Inoltre, Calafell fa parte dell’Active Tourism Club e, negli anni, è diventata una meta d’oro per praticare nordic walking (marxa nòrdica in catalano), trekking e mountain bike. Non mancano poi gli sport d’acqua: lungo il Passeig Marítim, in corrispondenza di Platja de Calafell, trovi una pratica scuola di vela grazie alla quale puoi vivere tutta l’emozione di un’attività capace di metterti davvero in connessione con il mare aperto. Se invece ami il golf, troverai il tuo luogo dei sogni presso La Graiera, a circa sei chilometri da Calafell. Qui ti aspettano un percorso con diciotto buche da golf e diciotto da Pitch and Putt, e la possibilità di frequentare lezioni con un insegnante. Un campo spettacolare, immerso in uno splendido scenario con vasti green e cascate, che integra perfettamente i suoi laghi con la flora e la fauna del territorio.

Archeologia: l’antica Calafell

Oltre alle spiagge e alle occasioni sportive, la città offre anche numerose attrazioni, siti culturali ed eventi. La sua storia affonda le radici nel passato: ne sono prova molti dei suoi luoghi-simbolo, silenziose testimonianze di un passato glorioso. Vicino al mare, non perderti la Ciutadella Ibèrica, risalente al VI-I secolo a.C., e valorizzata da anni di scavi e ricerche archeologiche che hanno permesso di ripristinarla nell’aspetto originario. Prendi un momento per visitarla e per conoscere la vita degli antenati di Calafell, anche attraverso attività ludiche e di scoperta pensate per i più piccoli.

A tre chilometri dalla cittadella, proprio di fronte al mare, fai tappa al Museo Casa Barral, allestito presso l’abitazione dello scrittore Carlos Barral, una delle poche botteghe di pescatori rimaste a Calafell. Qui potrai conoscere la vita e le opere di Barral, assieme a un pezzo di tradizione marinara della città, testimoniata proprio dalla struttura della sua casa. Un altro luogo-simbolo del legame tra Calafell e il mare è il Pes, l’edificio della vecchia corporazione dei pescatori. La sua struttura bianca e azzurra in legno oggi è un centro culturale che mantiene vivo il passato collettivo di Calafell legato alla pesca, ma anche al lavoro della terra, integrandolo con la sua storia più recente: un’occasione per scoprire le espressioni sociali e culturali di una comunità e del suo recente passato.

La villa romana di Vilarenc e il Castell de la Santa Creu de Calafell

Spostandoti verso l’interno, dando le spalle al mare, a circa 1 chilometri trovi invece i resti di Vilarenc, una struttura romana risalente al I secolo a.C., utilizzata come villa o casale. Quel che resta del complesso mostra un’articolazione ben congegnata per separare e ottimizzare gli spazi, oltre che i resti delle antiche cisterne e di un immancabile complesso termale. Proseguendo oltre, dopo circa un chilometro e mezzo si raggiunge il nucleo della città vecchia: il Castell de la Santa Creu de Calafell. Arroccato su una collina, risale al XI secolo e offre una vista magnifica sulle pianure circostanti. Le sue mura sono percorse da feritoie e, al loro interno, sono ancora conservati la cisterna e il pozzo. Passeggia tra le stradine dell’antico insediamento sorto all’interno del castello, respira il Medioevo che trapela da ogni angolo, e visita i resti della necropoli medievale scavata nella roccia. Salendo una stradina dopo l’altra, troverai la chiesa sormontata da un edificio quadrato aperto ai quattro venti, noto come la sala della comunione. Lo sapevi che veniva utilizzato per allontanare demoni e tempeste, e per impartire benedizioni?

Le case degli Indiani di Catalunya

Nel percorso tra Vilarenc e il Castell de la Santa Creu, non dimenticarti di notare le particolari case degli Indiani di Catalunya. Nell’800, diverse famiglie catalane partirono per fare fortuna nelle Americhe investendo poi molto denaro nella costruzione di particolari abitazioni in patria. Diversi luoghi della costa, tra cui anche Lloret de Mar e Tossa de Mar in Costa Brava, sono oggi parte di una rete che unisce le “città indiane” di Catalunya. A Calafell, lungo questo tragitto puoi incontrare Cal Perico, costruita dall’abbiente marchese Samà verso la fine dell’800.

Eventi tutto l’anno

Al di là delle tappe storiche, delle spiagge e delle occasioni sportive, Calafell ha anche una frizzante selezione di eventi per grandi e piccoli. Emblema della sua vocazione come destinazione famigliare è il Family Weekend che si tiene ogni anno in primavera: una tre giorni tutta pensata per i bambini, con castelli gonfiabili, giochi, attività culturali, visite ludiche, concerti e racconti per tutti i gusti. A inizio ottobre, invece, non perdere Ibercalafell, il festival dedicato alla storia della terra iberica, essendo Calafell sede di uno dei più antichi insediamenti della penisola. In questa occasione la città si anima di rappresentazioni d’epoca, fa rivivere antichi rituali e botteghe, come il conio, la panificazione e altri mestieri tradizionali, lasciando che grandi e piccoli si immergano nel passato della civiltà iberica. In inverno, invece, lasciati sedurre da tutta la magia del Carnevale “Xurigué” e dai suoi colori sgargianti che accendono il litorale della città.

Calafell è una meta ideale tutto l’anno grazie alla quale scoprire un dolce pezzetto di Catalunya. Il suo volto marittimo, legato a favolose spiagge e tradizioni di mare. Il suo lato storico, con i numerosi siti culturali che ne testimoniano un passato ricchissimo. Il suo lato energico, grazie alla vocazione per le attività sportive all’aria aperta. E infine, il suo lato più accogliente per vivere vacanze spensierate con tutta la famiglia!

Ente del Turismo della Catalunya
@catalunyaexperience

Ecoherbes ParkRobysushi © ACT
Trekking Aigüestortes i Estany de Sant Maurici
I frutteti di Aitona al tramonto
Turismo attivo mountain bike
X